Nuovo D.P.C.M. Nessun cambiamento, ma…

 


⚠️⚠️⚠️ L’abbiamo atteso tutti con trepidazione nella consapevolezza che la situazione è preoccupante e che per forza di cose si sarebbero decise nuove restrizioni.

Essendo stati catalogati come regione gialla, nulla è cambiato.

Per quanto riguarda le LITURGIE: sono ammesse le celebrazioni fino a che è garantito il distanziamento interpersonale di 1 metro (in base al n° massimo di posti disponibili in ciascuna chiesa), bisogna continuare a mantenere le mascherine, ad igienizzarsi all’entrata, a prendere la comunione sulle mani (si raccomanda di aprire bene il palmo…); non inginocchiarsi se in questo caso la distanza di sicurezza con le persone vicine venisse a ridursi.

Per quanto riguarda gli incontri di CATECHISMO per i ragazzi, si possono continuare a fare nel rispetto dei protocolli precedenti.

E così anche le riunioni per gli adulti. La novità riguarda l’orario in cui vige il divieto di circolazione: le 22.00. Questo vuol dire che tutte le RIUNIONI SERALI devono fare attenzione a concludersi prima di tale ora.

Se le norme non sono cambiate, la raccomandazione di essere prudenti è aumentata.

Dovendosi assolutamente impedire il formarsi di assembramenti, per quanto riguarda i FUNERALI vengono date queste disposizioni: il rosario per il defunto sarà solo per i parenti e dopo le 19.30. Inoltre, all’uscita del feretro non si potranno più salutare i parenti del defunto se non rimanendo a distanza e per breve tempo.

[Comunicato del parroco]

 

 

Condividi su:   Facebook Twitter Google
5 novembre 2020, liberagavia