L’oratorio della Madonna Nera

 

Sorge in località Ca’ Corner. Si venera una preziosa statua lignea della Madonna. La storia di questa statua si perde nella notte dei tempi. Sembra che sia giunta a Portegrandi, alla fine dell’ 800, trasportata da una piena del fiume Sile e trovata nell’ansa prospiciente dove ora sorge il suo oratorio. Sembra pure che il ritrovamento di questa statua sia dovuto a qualche persona che ha dato fuoco “in maresana” a delle sterpaglie e a dei rami secchi di rovo, provocando un grande incendio e che da quel fuoco comparisse l’effige della Vergine che reca in braccio il bambino Gesù, integra e immune da graffi e bruciature.

La statua della Madonna Nera, ormai da tradizione secolare, viene portata in chiesa processionalmente per il mese di maggio, dove alla sera si tiene il fioretto. Parecchie grazie ed elargizioni si attribuiscono a questa immagine. Sul frontone dell’oratorio si legge, in una lapide in marmo, la frase “nigra sum, sed formosa” . La festa della Madonna Nera si celebra l’ultima domenica di Maggio. Un tempo era una festa molto sentita e partecipata, sia come festa religiosa che come festa popolare. La grande processione per le vie del paese concludeva il mese di maggio. Attualmente, l’eccessivo traffico stradale sulla provinciale non permette più la grande processione.

Informazioni sulla chiesa, l’oratorio e la Madonna Nera:

Condividi su:   Facebook Twitter Google